Con la finale del “Trofeo Metallurgica Branchetti” di Forlì è calato il sipario sul 2016 della Baltur Cento, che ha già ripreso gli allenamenti in vista del ritorno in campo previsto per le ore 21 di giovedì 5 gennaio, quando al Pala Ahrcos arriverà la Gimar Lecco. Allo stato attuale delle cose, Bergamo e Orzinuovi condividono la prima piazza in classifica con 22 punti, seguite a due lunghezze da Cento e Piacenza. Alle Final Eight di Coppa Italia, in programma per il 3, 4 e 5 marzo a Casalecchio di Reno e Ozzano, ci andranno le prime due classificate alla conclusione del girone di andata, che terminerà domenica 8 gennaio. Detto che non sono previsti scontri diretti nelle prossime due giornate, la Baltur dovrebbe innanzi tutto battere Lecco in casa e Reggio Emilia in trasferta. Anche in caso di bottino pieno, però, i biancorossi sarebbero comunque terzi in caso di percorso netto di Bergamo, che ospiterà Desio e poi chiuderà sul campo di Milano, mentre a Orzinuovi, che riceverà Reggio Emilia e poi andrà a San Vendemiano, potrebbe bastare una sola vittoria, avendo vinto lo scontro diretto con gli emiliani. In corsa c’è pure Piacenza, che aprirà il suo 2017 in Sardegna sul campo di Sestu e poi affronterà Faenza al “Franzanti”, ma ha perso sia con Bergamo che con Cento che, nelle ultime due giornate, scenderà in campo conoscendo i risultati delle dirette concorrenti, sistematicamente impegnate negli anticipi del giorno prima. Fermo restando che la Baltur, a prescindere dalle notizie provenienti dagli altri campi, dovrà comunque vincere per alimentare le proprie ambizioni e proseguire il suo processo di maturazione, pur restando alla finestra di un mercato sin qui avaro di opportunità e dal quale non arriverà certamente il meno peggio ma eventualmente quello giusto per completare un gruppo affiatato e in crescita. Del resto Cento ruota già nove atleti che passano in campo almeno 12’ di media a partita e se vanta più citazioni nelle statistiche di squadra piuttosto che in quelle individuali, è anche grazie all’ampia distribuzione delle responsabilità su ambedue i lati del campo. I biancorossi sono infatti il miglior attacco del girone con oltre 81 punti di media a partita e la terza miglior difesa (65 punti subiti), per una differenza canestri di 207, la migliore nel girone. Ad oggi si sono aggiudicati 10 delle 13 partite giocate: cinque vittorie e due sconfitte in casa, cinque vittorie e una sconfitta in trasferta. La Baltur guida le classifiche di rendimento per quel che concerne i tiri da tre punti (39% come San Vendemiano ma su 23 tentativi anziché 20) e i rimbalzi (unica squadra del girone a viaggiare sopra i 40 di media), negli assist è seconda sola a Lecco (oltre 17 a partita) ed è tra le cinque squadre a poter vantare più tiri da 2 punti realizzati che sbagliati. Curiosamente è la squadra meno fallosa del girone ma è anche quella che va più spesso in lunetta (oltre 22 tentativi a partita), pur essendo la terza peggiore per percentuale di realizzazione (69%). Al netto di Bianchi (11.5 punti col 47% da 3 punti in 27’), che ha salutato la compagnia nelle scorse settimane, Cento porta in doppia cifra per punti a partita tre uomini: si tratta di Bedetti (13.9 col 64% da 2 e il 59% dal campo in 26’), Chiera (13.6 in 27’) e Caroldi (10.6 in 25’). A ruota seguono Pignatti (9.9 e 6.4 rimbalzi in 27’), Benfatto (9.8 e 6.9 in 23’), Brighi (7.3 in 21’), Andreaus (6.8 in 19’), D’Alessandro (4.9 in 14’) e Botteghi (3 in 12’).

BolognaBasket.it © 2000 - 2015 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica riservata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: