Waimer aveva seguito il Preolimpico. Capendo quel che bastava, ma capendo anche che era un motivo, ulteriore, per far litigare i due tifosi. Entrambi con le proprie convinzioni su chi fossero i colpevoli del disastro: su alcuni nomi erano concordi (Bargnani e Gentile), su altri due un po’ meno.

Bavvy – Bravo, eh, il vostro NBA, vero? Che é tanto forte nelle gare di tiro al bersaglio, che vince campionati da panchinaro, poi quando serve far qualcosa in più tira 3/20. Bravo, proprio bravo.

Piccy – Ma stai buono, che se non capiscono come farlo giocare… piuttosto, e non tirare fuori ancora le purghe e Zancanella… ma c’é una legge divina per cui non si puó criticare Messina? Ha fatto scelte alquanto discutibili, ma dirgli beo pare lesa maestá. Stanno dando colpe a tutti, anche ai baristi del palasport. Lui no, zero.

Bavvy – Ok ok sei ancora purgato. Intanto vedo la squadra che avete fatto.. ma non dovevate confermare tutti gli eroi di Montichiari? Tanti baci e abbracci, foto, poi ci si accorge che i giocatori non vivono d’amore, salsicce e slogan di amori e solo per amori. E si va a batter cassa. E si saluta. E magari ci si propone a noi. E voi ancora a credere alle favole. O quelli che certo, eccome, che hanno sempre tifato Fortitudo e lo scoprono solo il giorno della presentazione…

Piccy – Parli te che nemmeno ce l’hai, una squadra, tanto che perfino il figlio di quello là ha preferito l’ambiziosissima Ravenna? E che state bussando a tutte le porte per evitare la vergogna di giocare in A2? Mah. Fossi in te starei zitto, come fai di solito alle partite. Anche perchè è fantastico: a leggere i giornali pare che facciate la spesa con i nostri scarti. Amoroso, Daniel.. ma perchè non ammettete che il vostro vero obiettivo é quel cuore bianconero di Basile? O riformare la coppia Zatti-Pellacani?

Bavvy – Intanto con alcuni vostri scarti ci abbiamo fatto un Grande Slam. Poi non é colpa nostra se liquidate i giocatori tramite whatsapp.. E comunque la squadra l’abbiamo fatta, anche se spero in due americanoni altrimenti…

Waimer faticava a seguire i ragionamenti, ma intanto aveva un problema. Era tanto caldo, e dopo la doccia al posto del deodorante si era passato un calippo al limone. Solo che ora sarebbe stato difficile rivenderlo.

BolognaBasket.it © 2000 - 2015 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica riservata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: