Waimer era ogni anno più infuriato. Ricordava i tempi in cui i campionati finivano prima, un po’ per differenze di calendari e un po’ perchè le bolognesi erano a spasso già a fine maggio. E malediceva chiunque potesse essere, ai suoi occhi, il colpevole di una stagione cestistica finita il 20 giugno: le sue finanze…

Alla fine dell’estate, Waimer non sapeva mai se essere felice di chiudere bottega e andare finalmente lui, in vacanza. O se, invece, pensare che ancora un weekend di sole, magari, sarebbe potuto essere un buon modo per arrotondare. Amen, però, ormai era tempo di chiudere: messi gli ombrelloni a posto, spolverati i pedalò e portati…

Qualche temporale estivo non lo faceva uscire, parafrasando quel Battiato che Waimer – esperto di Gianni Drudi e poco altro – aveva sentito solo nominare. Ma soprattutto spiegava come la stagione si stesse rompendo e, per forza di cose, si stesse arrivando alla fine di tutto. Ancora qualche giorno, prima di attivare l’ormai pluritrentennale sassofono…

Settembre non faceva mai tanto impazzire Waimer, perché ormai i giovincelli (o meglio, le giovincelle) stavano rincasando, le mamme – andava poi bene tutto – dovevano preparare i propri pargoli alla riapertura degli asili, e allora in spiaggia restavano soltanto categorie che su youporn poteva trovare solo alla voce prehistory. Oltre al fatto che ormai…

Virata la boa del Ferragosto, di solito Waimer non sapeva bene se iniziare con blande speranze di temporali per riposarsi un po’, o continuare a pregare il Dio Solo perché portasse ulteriori ombrellonai nella sua spiaggia e, per questo, ulteriori guadagni. Intanto però gli era stato detto che i due tifosi, forse, nel weekend si…

Il Ferragosto era passato con gioie per le casse e un po’ meno per i suoi muscoli, dato che Waimer aveva lavorato come un pazzo. E poca gioia anche per i suoi ormoni, dato che tutte le volte che in tv appariva il beach volley femminile arrivavano dei cialtroni modenesi a lamentarsi che la rete…

Waimer non aveva ben chiari i gusti abbeveratori dei propri clienti. Di certo ricordava, o forse gli avevano ricordato, che una trentina di anni prima il tifoso fortitudino (o magari un avo) si nutriva solo a succhi di frutta (“I succhi Yoga sono una droga”, o simile, per poi passare ad altre marche). Il virtussino,…

Waimer guardava il cielo, che preannunciava temporale, e si ricordò di un sedicente giornalaio che, un giorno, davanti alla stessa immagine iniziò a canticchiare di temporali che non facevano uscire e di uomini anziani che offrivano sigarette turche a cinghiali bianchi. Si chiese quando è che lo avrebbe rivisto, con le sue strane nostalgie di…

C’era un barlume di serenità, in spiaggia, dopo una qualche giornata in cui i due tifosi si erano guardati in cagnesco tirando fuori parole come derby e affini che, da quel che Waimer ricordava, non erano citate da un bel po’ di anni. E anche quel nuovo termine uscito fuori di recente, ripescaggio, era stato…

Waimer aveva seguito il Preolimpico. Capendo quel che bastava, ma capendo anche che era un motivo, ulteriore, per far litigare i due tifosi. Entrambi con le proprie convinzioni su chi fossero i colpevoli del disastro: su alcuni nomi erano concordi (Bargnani e Gentile), su altri due un po’ meno. Bavvy – Bravo, eh, il vostro…

BolognaBasket.it © 2000 - 2015 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica riservata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: