Dopo aver affrontato e battuto il fanalino di coda Argomm Iseo, la Baltur Cento ospita al Pala Ahrcos la capolista Agribertocchi Orzinuovi, con palla a due in programma per le ore 20 di domenica. Si tratta di una formazione, quella orceana, costruita per vincere, esperta e profonda, che ruota ben nove giocatori tra i 16’ e i 28’ e la cui prima posizione in classifica è legittimata dalla miglior difesa del girone e da ben 36 punti racimolati sui 42 disponibili, 20 dei quali in casa (dove il bilancio è di dieci vittorie e una sola sconfitta) e 16 in trasferta (dove il bilancio è di otto vittorie e due sconfitte). Coach Benedetto, al debutto sulle tavole del Pala Ahrcos, commenta così la supersfida con la prima della classe: «Da Iseo ci portiamo a casa una importante vittoria in trasferta con scarto di sedici punti, che ci consente di recuperare terreno in classifica su Bergamo e mantenere il passo di Orzinuovi e Piacenza. Credo che ci possiamo ritenere soddisfatti perché siamo tuttora convalescenti e in emergenza ma, dopo aver subito 21 punti nei primi 10’, ne abbiamo concessi 30 nei successivi 30’. Forse avremmo potuto fare meglio perché obiettivamente avremmo dovuto chiuderla prima, nonostante percentuali al tiro rivedibili e un 60% dalla lunetta che grida vendetta, ma nel girone siamo probabilmente la squadra col più ampio margine di miglioramento e sono sicuro che col lavoro ne verremo a capo. Orzinuovi è una buonissima squadra, è prima perché merita di esserlo ed è una squadra completa in ogni reparto ma credo anche che a Cento troverà pane per i loro denti perché noi vogliamo fare bene davanti al nostro pubblico e qui non viene nessuno a comandare. Se ci saranno superiori li applaudiremo e ci complimenteremo con gli avversari, ma dovranno sudare ogni singolo possesso e uscire dal campo stremati. Per batterli credo che ci voglia una partita perfetta, ma sono fiducioso perché so che la mia squadra può farla.». All’andata vinse Orzinuovi (74-65), una partita equilibrata e indirizzata dai canestri di Bona, ex di turno così come Bedetti, Brighi, Valenti e Zambon, nel finale. Al ritorno dirigeranno l’incontro Matteo Spinelli di Roma (RM) e Alessandro Soavi di Cagli (PU). Nella Baltur è prevista la presenza nei dieci di Nunzio Sabbatino. Per l’occasione verrà recuperato l’evento inizialmente previsto per il 5 febbraio scorso ma poi rinviato per maltempo: a partire dalle ore 18:30 sarà infatti possibile cenare con un piatto di fumanti tortellini e un bicchiere di buon vino insieme agli Old Lions.

BolognaBasket.it © 2000 - 2015 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica riservata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: