Come da previsioni lo scudetto under 22 di basket in carrozzina è andato a UnipolSai Briantea 84 Cantù, che ha superato i Bradipi di Bologna 51-31, per i quali la partecipazione alla finale è già stato un traguardo molto importante.

Entudiasmo alle stelle e un clima che richiamava quello dei grandi eventi. E’ stata la finale del 14° CAMPIONATO ITALIANO GIOVANILE, Trofeo Minibasket Roberto Marson, di basket in carrozzina che si è svolta al Palasport Roberto Ferrari di Castel San Pietro.

A tifare per i ragazzi di casa, oltre al delegato del CONI di Bologna Stefano Galetti, a quello del CIP Roberto Cristofori e a Davide Grilli, presidente della Consulta Comunale dello sport, anche Eleonora Sarti, paralimpica del tiro con l’arco, ma che ha cominciato l’attività sportiva proprio con i Bradipi. Grande soddisfazione anche da parte del presidente nazionale della FIPIC Fernando Zappile, giunto a Castel San Pietro per partecipare a questa giornata di finali.

Ottima la partenza dei ragazzi di casa che ottengono un 6-0 iniziale di grande impatto, ma la forza della Briantea eè quella della continuità e a un minuto dal termine del primo quarto arriva il sorpassa sul 10-8, e prima frazione che si chiude 12-10 per Cantù. Anche nel secondo quarto domina l’equilibrio anche per l’emozione e i diversi errori sotto canestro, da una parte e dall’altra.15-12 per Cantù a metà della seconda frazione, che prova a scappare, arrivando, però, come massimo vantaggio a 21-16 all’intervallo lungo.

Terza frazione nella quale Bologna commette troppi errori sotto canestro, esponendosi al contropiede avversario. Non riesce neppure a trovare canestri dai tiri liberi e così Cantù scappa arrivando a 32-18 a metà del terzo quarto. Piccola reazione per i Bradipi, ma la terza frazione si chiude 34-22. Nel finale la convinzione di Cantù ha dato i frutti sperati e il divario si è ampliato anche oltre la differenza tecnica esistente, fino a 51-31.

Al termine, comunque, grande soddisfazione in casa Bradipi per il risultato tecnico ottenuto dalla squadra ma pure per la perfetta organizzazione dell’evento. Inoltre la soddisfazione di aver visto Matteo Mordenti premiato come miglior giocatore della manifestazione.

“I nostri ragazzi sono stati fantastici – ha detto Biagio Saldutto, presidente della Polisportiva I Bradipi – Raggiungere la finale è stato un grande risultato e anche oggi hanno dimostrato di essere pronti per ottenere traguardi sempre migliori. Ringrazio davvero tutti per essere riusciti a organizzare un evento così impegnativo nel miglior modo possibile”.

In precedenza si erano affrontate per il terzo Posto Amicuccioli Giulianova che dopo un incontro sempre sul filo della parità hannpo sconfitto solo nell’ultimo minuto del quarto tempo le Iene Padova Millennium BK per 45-40.

Durante la stagione i Bradipi sono stati aiutati da Helpicare, Fatro, Arcangeli, Biasanot, Pacini oltre alla Cooperativa Dolce.

Una famiglia che in occasione di queste final four si è allargata, riuscendo a coinvolgere alcune importanti realtà del territorio bolognese.

Parliamo di UnipolSai, Coop Alleanza 3.0, IGD, Sisters, Giovani nel Tempo, Wellspect HealthCare, Lavoropiù, Assicoop Imola, Robintur, Medusa.

Inoltre in questa occasione è necessario non dimenticare la straordinaria collaborazione il Comune di Castel San Pietro Terme e la consulenza tecnica della Pallacanestro San Pietro Terme.

Tabellino:
Pol. I Bradipi: Molaro 6 , Mordenti 4, Minghetti, Pepoli, D’Andrea 2, Arcidiacono 11 , Baratta 8
UnipolSai Briantea84 Cantù: Izzo, Romanò, Tomaselli 2, Bernini 19, Rustici, Cimino, Castorino 14, Oujedid, Pedron 14, Caspani, Benedetti 2, Bernini

Ufficio stampa
Matteo Fogacci

Le foto della partita, realizzate da Fabio Pozzati.












CategoryBradipi

BolognaBasket.it © 2000 - 2015 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica riservata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: