Robert Fultz è stato intervistato da Damiano Montanari su Stadio.
Ecco un estratto delle sue parole.

Sto bene, sebbene, anche nell’amichevole con Piacenza, abbia risentito dei postumi dell’infortunio alla spalla. Ho perso 25 giorni di preparazione. Sono più indietro dei miei compagni. Per essere al meglio mi serviranno ancora 10-15 giorni.

La Fortitudo è in vetta nonostante gli infortuni. Siamo una squadra con grande potenziale e con tanti giocatori di talento. C’è la base per costruire una buona annata.

La sfida di Ferrara. Sarà una gara molto difficile. Loro hanno un quintetto di primissimo livello e vorranno riscattare la brutta sconfitta patita a Imola. Poi, si sa, ogni squadra che affronta la Fortitudo dà sempre il massimo.

Sul lavoro svolto fin qui con Boniciolli. Buono, nonostante i tanti infortuni. E’ diffìcile trovare certi ritmi e la giusta chimica quando ogni volta mancano tre o quattro giocatori. Nelle prime due partite è emerso il talento dei singoli. Lavorando insieme sapremo esprimerci al meglio come squadra. Il mio rapporto con Boniciolli è molto buono. Sa che non ha più a disposizione un play di vent’anni come l’anno scorso, ma uno che ragiona di più.
Rispetto alla passata stagione questa Fortitudo dovrà vincere con la testa, non sempre solo con l’intensità.

(foto Fabio Pozzati – Fortitudo Pallacanestro)

BolognaBasket.it © 2000 - 2015 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica riservata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: