La Virtus Segafredo Bologna è riuscita a conquistare i suoi primi punti in classifica in questo campionato di Lega A dopo aver battuto per 88 a 52 la Betaland Capo d’Orlando.
La vittoria schiacciante è arrivata tra le mura del PalaDozza dove le due squadre si sono affrontate creando non poche difficoltà l’una all’altra.
Nel precedente incontro di campionato la Virtus era stata battuta da Trento per 78-74.

Al termine del match il coach della squadra emiliana Alessandro Ramagli ha voluto elogiare i suoi giocatori per l’impegno messo in campo e soprattutto per la capacità, dopo l’ottimo avvio di gara, di riuscire a mantenere alto il ritmo facendo in modo da impedire agli avversari di rientrare nel punteggio dopo l’intervallo lungo.
Non è stato facile competere contro la squadra bolognese per Capo d’Orlando: i ragazzi di Gennaro Di Carlo provenivano da un tour-de-force terribile dopo aver disputato la prima sfida di campionato a cavallo delle due gare di qualificazione alla Basketball Champions League.

Al di là degli impegni degli avversari, però, bisogna dare marito ai vincitori i quali hanno dimostrato che Il vero punto di forza, come ribadito dal coach della Virtus Segafredo Bologna, non è stato affatto l’inizio travolgente, ma quanto la capacità di mantenere alto il livello di gioco in tutti i 40 minuti che ha premiato i tanti appassionati delle scommesse sul basket. Infatti, è importante che dopo un buon approccio al match segua un mantenimento della buona prestazione in modo tale da impedire agli avversari di rientrare nella partita.
Un approccio alla partita che è mancato nella gara di avvio alla stagione ma che adesso i tifosi sperano di poter vedere anche nel corso dei prossimi match di campionato.

In particolare si è messo in evidenza il giovane gioiellino Alessandro Pajola, capace di alcune giocate di livello. Il giovane azzurro, osannato dai propri tifosi, sembra finalmente essersi integrato dopo una non proprio brillante precedente stagione costellata di infortuni.
A proposito di infortuni, potrebbero non esserci buone notizie per quanto riguarda le condizioni di Stefano Gentile: non è ancora chiaro se potrà giocare, o almeno essere disponibile, nella prossima gara, quella prevista contro Pesaro.
Infatti, il prossimo incontro della Virtus è previsto conto la squadra di coach Leka.
Il Pesaro si trova attualmente a pari punti rispetto alla Virtus Segafredo Bologna con una vittoria ed una sconfitta.

Due vittorie consecutive, invece, per la Fortitudo Kontatto Bologna che si ritrova a guidare momentaneamente la classifica di A2 insieme a Mantova, Trieste e Ravenna.
La seconda vittoria in campionato, la prima in casa, anche se fisicamente lontana da casa, a Rimini, è arrivata contro Jesi. La squadra emiliana ha vinto senza spingere troppo, evitando di rischiare inutilmente, ma anche senza brillare molto: la vittoria è arrivata con il risultato di 79-70, dove la truppa jesina è stata presa per sfinimento.
Nella prossima sfida di campionato la Fortitudo Kontatto Bologna dovrà scontrarsi in un derby emiliano contro Ferrara reduce da una sconfitta contro Imola ed alla ricerca di riscatto.

BolognaBasket.it © 2000 - 2015 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica riservata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: