LA.CO. OZZANO – VIRTUS IMOLA 71- 58
Parziali: 17-13; 28-26; 47-42
OZZANO: Masrè 4, Morara 6, Folli, Magagnoli 11, Lalanne ne, Betti, Guazzaloca 11, Martini 2, Cutolo 13, Gianasi 15, Agusto 9 – All. Grandi
IMOLA: Dalpollo 9, Dal Fiume 3, Zambrini 5, Sabattani, Creti ne, Fin 2, Corcelli 26, Vignali 5, Sangiorgi 1, Delvecchio 7 – All. Marchi
Arbitri: Brini – Gasperini

Si chiude con la vittoria la difficile serie contro Imola. I New Flying Balls vincono 71 a 58 ed eliminiamo la Virtus, dopo una partita fisica, nervosa, più equilibrata di quanto possa dire il divario di 13 punti finale.

Il PalaGira è una bolgia, la temperatura è elevatissima, la tensione è alle stelle. Si inizia con Ozzano che prende subito il comando del gioco grazie ai canestri dal campo del trio Agusto-Gianasi-Morara. Dall’altra parte Imola non si fa prendere dal panico e reagisce sfruttando i punti di capitan Corcelli per andare al primo riposo sotto di 4 lunghezze (17-13). Nel secondo periodo la tensione aumenta e in diverse circostanze gli arbitri faticano a mantenere il controllo del match. Per diversi minuti si segna con il contagocce, in campo regna il nervosismo, dalle tribune piovono proteste da ogni settore. Ozzano, che spreca tantissimi tiri liberi (appena 6/16 dopo 20 minuti), grazie a due triple di Guazzaloca resiste ai tentativi di sorpasso giallo-nero e all’intervallo lungo è 28 a 26 per la La.Co.

Nella terza frazione la difesa romagnola continua a limitare l’attacco ozzanese, con il pallone che fatica a girare e le soluzioni dalla lunga distanza di Cutolo e Agusto non trovano esiti positivi (0/11 in due). La Virtus al minuto 24 trova con il solito Corcelli il primo vantaggio di serata (34-36); un tecnico a Cutolo rischia di complicare ulteriormente le cose, ma se Ozzano tira male dalla lunetta (17/32 complessivo), Imola non è da meno (15/27). I canestri dal pitturato di Gianasi, le triple di Magagnoli e Masrè danno ossigeno ad Ozzano che, oltre al controsorpasso, trova il +7 (47-40) al 29esimo. Si decide tutto nel’ultima frazione. I Flying trovano la doppia cifra di vantaggio grazie a Cutolo, Corcelli e Dalpozzo provano a ridurre il gap ma dall’altra parte prima Guazzaloca poi Magagnoli segnano dai 6,75 due triple che risulteranno essere decisive. Così come Cutolo, che dopo quasi 30 minuti di sofferenza in attacco trova nell’ultima frazione 11 punti che rendono invano ogni tentativo di rimonta imolese, nonostante un super Corcelli che chiude la serata con 26 punti complessivi. Negli ultimi 90 secondi solo applausi del PalaGira nei confronti dei ragazzi che, nonostante la tanta sofferenza, portano a casa il match 71-58 e la qualificazione alla semifinale. Per Imola invece è game over, ma a testa alta. Onore agli sconfitti che hanno combattuto fino alla fine.

Domani scopriremo chi sarà l’avversario della La.Co. nel turno successivo (Salus o San Marino, anch’esse alla bella). E sempre nei prossimi giorni conosceremo il calendario completo e scopriremo così se Ozzano giocherà gara-1 Sabato 20 o Domenica 21 Maggio. L’unica cosa che per ora è certa è che gara-1 e l’eventuale bella saranno nuovamente fra le mura amiche.

BolognaBasket.it © 2000 - 2015 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica riservata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: