COMUNICATO STAMPA N. 21
35° “Centro Medico Attiva” Playground dei Giardini Margherita

Bologna, 8 luglio 2016 – Termina la terza settimana del 35° “Centro Medica Attiva” Palyground dei Giardini Margherita, regalando le prime due semifinaliste. Nella serata di ieri, infatti, Azimut ha superato in scioltezza la giovane compagine di Luc@Elettronica, mentre Kaffeina Koy’s si è imposta su Ciaccio Casa, gestendo la partita dalle prime battute.
Lunedì 11 giugno, si tornerà i campo con gli ultimi due quarti di finale, che regaleranno il quadro completo del tabellone. Alle 20,00 si affronteranno Orplast, primi classificati del girone C e Jus Bologna Banca Interprovinciale, arrivati secondi nel girone B. Mentre, alle ore 22,00, andrà in scena il quarto più atteso, tra due prime della classe nei rispettivi gironi A e D, V Magazine e Mulino Bruciato.
LUC@ELETTRONICA ZURICH INSURANCE – AZIMUT 84 – 102
(15-28; 38-53; 58-77)
Luc@elettronica Zurich Insurance: Bergami 10, Saccà 9, Mantovani 3, Brancaleoni 6, Riguzzi N. 11, Buriani 7, Galassi 4, Di Rauso 16, Pellacani 3, Riguzzi F. 13, Rieschi 2. All. “Billo” Riguzzi.
Azimut: Quartieri 1, Tinti 8, Bottioni 4, Amoni 15, Chiappelli 10, Martini 4, Dal Pozzo 5, Trombetti 16, Poluzzi 15, Maccaferri 6, Corcelli 9. All. Canè.
Azimut strappa il primo pass per le semifinali, dove incontrerà la vincente tra Orplast e Jus Banca Interprovinciale, al termine di una sfida mai in discussione, chiusa già alla fine del primo quarto. “I ragazzi terribili” di “Billo” Riguzzi escono tra gli applausi, a testa altissima. Azimut guarda avanti, alle semifinali di martedì 12 luglio, sperando di avere a disposizione i ”big three” Lamma, Raucci e Poletti che vadano a completare un roster, già di per sè, lungo e di ottimo livello.
Pronti, via. Azimut parte fortissima: Maccaferri, dopo 2’25”, sigla il primo break (0-6). I “blu” non ci stanno e, dopo 3’37”, Bergami e Di Rauso accorciano sul 6-7. Quartieri riporta il gap sul +3, ma ancora Di Rauso e Brancaleoni portano Luc@elettronica al primo vantaggio (10-9 a -6’45”). Coach Canè carica i suoi che dominano il pitturato e gestiscono alla grande i possessi, fissando, così, un parziale spaventoso (5-19) che spezza le gambe ai ragazzi di Riguzzi. Corcelli, Bottioni e Amoni allungano sul +19 (17-36 a -7’50”), ma la reazione d’orgoglio Luc@elettronica è firmata da N. Riguzzi che, con due tiri dalla media ed una bomba dall’arco, riporta i “blu” sul -10 (26-36 a – 5’14”). Le due squadre rispondono colpo su colpo: ad Amoni risponde Bergami, a Tinti, Nicola Riguzzi. Il vantaggio, fissatosi da 2’03” tra i 9 e gli 11 punti, però, a -1’51”, si allunga: break 0-8, con Quartieri autore di 6 punti e Azimut sul +16 (32-48).Si va al riposo sul 38-53.L’intervallo non riequilibra le sorti e un nuovo 0-6 porta gli “albiceleste” sul +21 (38-59), dopo 2’27”. Filippo Riguzzi prova ad accorciare dall’arco, ma Dal Pozzo tiene a precisare quale sia la distanza di sicurezza da mantenere e, dopo soli 17”, replica anch’egli dalla linea dei 7 metri. E’ la bomba di Amoni, a -7’20”, a siglare il massimo vantaggio Azimut: +23 (43-66). La partita è in discesa e Azimut dà l’impressione di poter gestire senza affanni. Buriani e due volte Saccà accorciano sul -16 a -34”, ma il 2/2 di Tinti e Quartieri mandano le squadre all’ultimo riposo sul 58-77. L’ultimo quarto è una formalità: Azimut controlla il vantaggio ed entrambi i coach danno spazio alle rotazioni che mandano a referto, alla fine dei 48′, tutti i 23 cestisti presenti a referto.
KAFFEINA KOY’S – CIACCIO CASA 83 – 74
(19-18; 51-39; 67-55)
Kaffeina Koy’s: Nanni 4, Forte 5, Bastoni 13, Grillini 6, Cantore 8, Zhytaryuk 13, Cucci 14, Gueye 3, Peroni 15, Galic 2. All. Nanetti.
Ciaccio Casa: Tassi 2, Laudoni 18, Zeneli 2, Fratini 6, Capitanelli 8, Venturi 4, Pistello 9, Paolin 6, Watson 6, Rombaldoni 12, Ucci 1. All. Palumbi.
Kaffeina Koy’s in semifinale. Al termine di una gara gestita con molta sicurezza, i ragazzi di coach Nanetti, superano Ciaccio Casa e conquistano un posto tra le prime quattro del Playground. Esce a testa alta la compagine di coach Palumbi che, dopo aver disputato, ieri sera, una gara estenuante negli spareggi, soffre la stanchezza e non riesce mai a recuperare il gap, che gli avversari impongono dai primi minuti di gioco.
Palla a due e si parte: Cucci apre le danze seguito da Zhytaryuk, Paolini accorcia; Forte allunga con la prima “bomba” dell’incontro, Watson realizza subendo fallo, ma non concretizza il gioco da tre punti e Cucci, dalla linea dei sette metri, concretizza il primo break azzurro (10-4). Laudoni e Capitanelli riportano i “grigi” a -5, dopo 5’23”, ma ancora dall’arco, questa volta Peroni, riporta le lunghezze di vantaggio a +8 (15-7). Ciaccio Casa non ci sta e, con la tripla di Rombaldoni, a 52” dalla prima sirena, riesce a pareggiare (16-16). Tourè e Grillini da una parte e di nuovo Rombaldoni dall’altra, sigillano il punteggio sul 19-18. La seconda frazione parte, dunque, in sostanziale equilibrio, ma i Kaffeina Koy’s spezzano subito la parità. Peroni suona la carica, Laudoni e Watson provano a tenere botta, coadiuvati dal solito Rombaldoni, ma, a -3’58”, la “bomba” di Cucci e Bastoni dalla media, siglano il 45-31. All’intervallo, Laudoni riduce le distanze di due punti, ma il vantaggio azzurro è di dodici lunghezze (51-39). La terza frazione è aperta dal tiro dall’arco di Peroni, dopo 20”, poi Forte, Cantore e Galic, per il +21, un vantaggio che trasmette sicurezza, ma Ciaccio Casa non vuole uscire dalla competizione e prova a reagire. Il parziale di 9-1, grazie a due triple di Pistello, per il 61-50, a -5’01”, riporta entusiasmo all’interno della squadra, ma Grillini risponde e, a 4’40” dalla sirena, mette a referto la tripla che spegne il tentativo di rimonta avversario (+14). Gli ultimi dodici minuti partono, dunque, con i Kaffeina sopra di dodici (67-55). Palumbi chiede l’ultimo sforzo per tentare la rimonta e i suoi ragazzi regalano un ottimo inizio di quarto: Rombaldoni apre il break di 2-8, rifinito da Venturi e, a -10’06”, Ciaccio Casa torna in partita sul 69-63. E’ il momento di maggiore difficoltà in casa Koy’s, ma l’asso nella manica si chiama Michele Peroni che si alza, ancora una volta, dalla linea dei sette metri, riportando il vantaggio sul +9, tarpando le ali alle speranze degli avversari. Mancano 9’14” al termine, ma le energie in casa Ciaccio iniziano a mancare. Laudoni (top scorer dell’incontro con 18 punti) esce per il sesto fallo, Bastoni e Peroni non perdonano e chiudono l’incontro sull’83-74.
Non mancano le novità anche per questa edizione. La più importante riguarda la APP “Playground Giardini Margherita” scaricabile sia da App Store (Iphone e Ipad) che da Play Store (sistema Android). All’interno, grazie alla collaborazione con l’azienda bolognese LUNA, si potrà anche seguire Live l’andamento di ogni singola partita.
Anche per la sezione video cambia tutto: la Mvp Minors Video Project metterà in rete, il giorno successivo di ogni serata del Playground, gli Highlight delle gare e, a fine settimana, ci sarà anche la Top5 con le cinque giocate più spettacolari.
Il tiro da metà campo, in questa edizione, è griffato Giulietti e Guerra, che mette in palio, per i vincitori di tappa, delle bellissime canotte, mentre, nella serata finale, si vincerà un occhiale da sole della Nike.
E, udite udite, ci sarà anche una gara del tiro da 3 punti con un sponsor prestigioso. Si chiama “Fourghetti 3 points challenge” ed è la sfida lanciata da Fourghetti, il nuovo ristorante di Chef Bruno Barbieri (poche centinaia di metri dal Playground), in occasione del glorioso Torneo dei Giardini Margherita. Un grande onore per Fourghetti quello di essere parte di una manifestazione sportiva così sentita e attesa da tutti i bolognesi. Per il vincitore è prevista una cena per due.
L’obbligo per le società sportive di dotarsi di un defibrillatore è stato risolto grazie alla collaborazione con l’azienda Cer Medical di Calderara di Reno, mentre le previsioni meteo saranno sempre on line in virtù di un accordo con Arpae Emilia-Romagna.
Avete sete? Avete fame? Lo staff di Lorenzo Nanetti, in collaborazione col Formosa, vi risolverà ogni voglia, mentre Vodafone regala un Giga in 4G a tutti gli appassionati del torneo che si recheranno, nel mese della manifestazione, in uno dei dieci store di Bologna, Villanova di Castenaso, Casalecchio e CastelMaggiore.
Gli arbitri e gli ufficiali di campo, così come il Commissario del torneo, saranno, infine, di nomina FIP.
I GIRONI DELL’EDIZIONE 2016
GIRONE A
Azimut; Ciaccio Casa; Cadò San Lazzaro Ozzangeles Playground; V Magazine
GIRONE B
Fresk’o; Kaffeina Koy’s; Jus BO BK Banca Interprovinciale; Matteiplast Ristorante Alice
GIRONE C
Chalet Giardini Margherita; Luc@elettronica Zurich Insurance; Mulino Bruciato CSI Bologna
GIRONE D
Gambari Ingranaggi CSS Mastellari Colori; Orplast; #Sempreminors
CLASSIFICHE FINALI
GIRONE A
Azimut 6 (3-0);
V Magazine 4 (2-1);
Ciaccio Casa 2 (1-2);
Cadò San Lazzaro Ozzangeles Playground 0 (0-3).
GIRONE B
Kaffeina Koy’s 4 (2-1);
Jus BO BK Banca Interprovinciale 4 (2-1);
Fresk’o 2 (1-2);
Matteiplast Ristorante Alice 2 (1-2).
GIRONE C
Mulino Bruciato CSI Bologna 6 (3-0);
Luc@elettronica Zurich Insurance 4 (2-1);
Chalet Giardini Margherita 0 (0-2).
GIRONE D
Orplast 6 (3-0);
#sempreminors 2 (1-2);
Gambari Ingranaggi CSS Mastellari Colori 0 (0-3).

IL CALENDARIO
LUNEDI’ 11 LUGLIO
Ore 20 ORPLAST-JUS BOLOGNA
Ore 22 V MAGAZINE-MULINO BRUCIATO
MARTEDI’ 12 LUGLIO
Ore 20 AZIMUT- (?)
Ore 22 KAFFEINA KOY’S- (?)
MERCOLEDI’ 13 LUGLIO
Ore 21 IDROMAT PINK LADY STAR GAME
GIOVEDI’ 14 LUGLIO
Ore 21 FINALE

BolognaBasket.it © 2000 - 2015 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica riservata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: