Bologna, 16 luglio 2016 – Termina il 35° “Centro Medica Attiva” Playground dei Giardini Margherita con la vittoria di Kaffeina Koy’s, ai danni di Jus Bologna Banca Interprovinciale, al termine di una gara pazzesca, decisa solamente nei secondi finali. Affluenza altissima di spettatori, nonostante il rinvio della gara al venerdì e la possibilità di pioggia, che si è presentata nel terzo quarto, ma che ha solamente aumentato le emozioni della serata, non precludendo un finale davvero spettacolare.
I ragazzi di coach Nanetti hanno ricevuto il premio dalle mani del nuovo Assessore allo Sport del Comune di Bologna, Matteo Lepore, più un paio di occhiali griffati Nike offerti dall’Ottica Giulietti e Guerra. Il titolo di MVP, in ricordo di Riccardo Di Cesare, è andato a Gionata Zampolli, di Jus Bologna Banca Interprovinciale, che ha ricevuto il premio da Martina Santucci, in rappresentanza de “Gli Amici di Ric”.
KAFFEINA KOY’S – JUS BANCA INTERPROVINCIALE 111 – 109
(36-26; 65-51; 85-74)
Kaffeina Koy’s: Nanni 6, Rinaldi 8, Thinsley, Bastoni 14, Grillini 9, Cantore, Zhytaryuk 11, Arrigoni 11, Cortesi 27, Gueye 12, Peroni 13. All. Nanetti.
Jus Banca Interprovinciale: Dawson, Marchetti 9, Lombardo A. 7, Giancarli, Di Noia 15, Lombardo G. 2, Marzioni, Toscano 19, Donati 6, Pullazi 15, Zampolli 31, Eladji 5. All. Totta.
Rewind. In un venerdì di metà luglio, a rischio maltempo e con lo slittamento della finale per problemi strutturali, il 35° “Centro Medica Attiva” Playground dei Giardini Margherita sfiora, nuovamente, il tutto esaurito. Sul palcoscenico si erigono Kaffeina Koy’s di Lollo Nanetti e Jus Banca Interprovinciale di Matteo Totta, autentiche rivelazioni della manifestazione. Gli “azzurri” conducono per 47′, ma gli “avvocati” rientrano in partita ed hanno l’occasione per andare ai supplementari in un finale emozionate e vissuto col cuore in gola. Quattro anni dopo, nell’anno bisesto, la dea bendata assiste, sulla sirena, Kaffeina e consegna, nelle mani di Nanetti, il trofeo più ambito.
Pronti, via. Pullazi, dopo 52”, apre le danze appoggiando a tabella. Zhytaryuk suona la carica e prima dalla media, poi con un tap-in, porta Kaffeina al primo vantaggio dopo 1’36”. Il match è in equilibrio, fino a quando Cortesi si alza dall’arco, a -8’57” e con una tripla porta il risultato sul 9-6. Pullazi accorcia, ma Gueye riporta il gap a +3. A. Lombardo con un ottimo contropiede riporta il risultato sull’11-10, a -7’47”, ma un super break dei “Nanetti boy’s” (10-3) allunga sul 21-13 e costringe, a -5’52”, coach Totta al timeout. A. Lombardo accorcia, ma sale in cattedra Cortesi che, in trentadue secondi, mette a referto due bombe che portano Kaffeina sul +12. Peroni dalla media allunga, ma Zampolli, prima dalla lunetta e poi dall’arco, accorcia sul 29-20 a -2’43”. Kaffeina controlla e va al riposo sul +10 (36-26). Il riposo fa bene agli “avvocati” che schiariscono le idee e, con un 0-8, si riportano a -2 (36-34 dopo 1’52”). La reazione ”azzurra” è veemente: Gueye si carica i suoi e l’8-0 è ribaltato, riportando il gap a +10, dopo 3’27”. Il match vive di break e contro-break, di luce e confusione. Jus ci riprova: 0-6 con 6/6 dalla lunetta e risultato sul 44-40 a -6’39”. Bastoni penetra, a -6’05” e dà vita all’ennesimo break di serata: 9-2 e un +9 da gestire. Il vantaggio si attesta tra i 9 e i 13 punti, fino a quando, a -1’37”, Cortesi mette a referto la quinta tripla di serata ed il suo ventunesimo punto. Si va al riposo sul 65-51. Toscano e Pullazi si caricano di responsabilità e, dopo 1’04”, siglano uno 0-6 che riapre, lievemente, la partita. Arrigoni e Gueye riaprono il solco portandolo a +12, ma un nuovo 0-7 riporta i ”verdi” in partita. Qualche goccia di pioggia spaventa i malpensanti, ma il Playground, dopo circa un minuto, riprende a dar spettacolo: Bastoni allunga, ma Di Noia e Pullazi, dalla media, portano incredibilmente Jus a -3, a -4’55. Come successo nel secondo quarto, nel proprio miglior momento, Jus, però, non dà l’impressione di poter agganciare, totalmente, gli ”azzurri”. Nanni, così, riporta il gap sul +5 e a Pullazi risponde Bastoni, a Eladji, la bomba di Grillini che riporta i “Nanetti Boy’s” su un rassicurante +8, a -2’30”. Il solito Zampolli accorcia, ma il 2/2 di Nanni e Grillini e la bomba di Rinaldi manda le squadre, all’ultimo riposo, sull’85-74. Toscano accorcia, ma Cortesi e Grillini ristabiliscono le distanze di sicurezza (+13 dopo 1’21”). Zampolli non ci sta e con una super tripla prima ed un assist al bacio per Toscano riporta Jus sul -8 (89-81 a -9’47”). Rinaldi e Peroni riportano lo scarto sul +12, ma concedono un nuovo parziale a Jus: 0-8 (a -7’02”) con Toscano, Pullazi e Zampolli autentici trascinatori. Le squadre restano a cinque punti di distacco, fino a quando il gioco da tre di Cortesi sembra chiudere la contesa: 104-96 a -4’06”. La legge del cemento dei ”Gardens” assiste gli speranzosi e, con il gioco da tre di Toscano e la bomba di Zampolli, riporta Jus, tra l’incredulità generale, sul 104-102, a -2’56”. E’ Peroni a frenare i sogni di gloria: bomba immediata, dopo 13”, e gap sul +5. Di Noia appoggia a canestro e subisce fallo; l’aggiuntivo è buono e sul tabellone si legge 108-106 a -1’31”. Il finale è degno di una sceneggiatura thriller e, così, a Bastoni tremano le mani e fa 1/2 dalla lunetta, Zampolli le ha ben salde e risponde con un 2/2, a -57”. A 18” dal termine, in vantaggio di una lunghezza, coach Nanetti chiama il timeout. Jus spende il fallo e manda Arrigoni in lunetta che fa 1/2. Le ultimissime curve sono infuocate: timeout Jus, a -12”, palla persa rovinosamente e fallo. Cortesi non vuole svelare il finale e, mettendone uno su due, a -4”, non chiude la gara: risultato sul 111-108. A due secondi dal termine Kaffeina commette fallo e manda in lunetta Zampolli: il primo è buono e coach Totta manda in campo il rimbalzista Eladji, per sfruttare il possibile rimbalzo. Zampolli cerca la tabella, rebound del giovane senegalese e tiro che si inchioda sul ferro. Suona la sirena, il 35° Playground è finito, Kaffeina alza la coppa e taglia la retina, ma lo spettacolo è stato il padrone incontrastato.
I GIRONI DELL’EDIZIONE 2016
GIRONE A
Azimut; Ciaccio Casa; Cadò San Lazzaro Ozzangeles Playground; V Magazine
GIRONE B
Fresk’o; Kaffeina Koy’s; Jus BO BK Banca Interprovinciale; Matteiplast Ristorante Alice
GIRONE C
Chalet Giardini Margherita; Luc@elettronica Zurich Insurance; Mulino Bruciato CSI Bologna
GIRONE D
Gambari Ingranaggi CSS Mastellari Colori; Orplast; #Sempreminors
CLASSIFICHE FINALI
GIRONE A
Azimut 6 (3-0);
V Magazine 4 (2-1);
Ciaccio Casa 2 (1-2);
Cadò San Lazzaro Ozzangeles Playground 0 (0-3).
GIRONE B
Kaffeina Koy’s 4 (2-1);
Jus BO BK Banca Interprovinciale 4 (2-1);
Fresk’o 2 (1-2);
Matteiplast Ristorante Alice 2 (1-2).
GIRONE C
Mulino Bruciato CSI Bologna 6 (3-0);
Luc@elettronica Zurich Insurance 4 (2-1);
Chalet Giardini Margherita 0 (0-2).
GIRONE D
Orplast 6 (3-0);
#sempreminors 2 (1-2);
Gambari Ingranaggi CSS Mastellari Colori 0 (0-3).

CLASSIFICA FINALE
1 Kaffeina Koy’s
2 Jus Bo Bk Interprovinciale
3 Azimut
3 V magazine
5 Orplast
5 Luc@Elettronica
5 Mulino Bruciato
5 Ciaccio Casa
8 #sempreminors
8 Fresk’O
11 Matteiplast Alice
11 Gambari Ingranaggi
11 Chalet Giardini Margherita
11 Cadò La Casona

BolognaBasket.it © 2000 - 2015 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica riservata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: