«Grande, grandissima vittoria, ma adesso c’è il Ghepard. Dovremo stare veramente attenti». Ha ragione coach Alfieri, la partita di domani sera (palla due alle 21 alla palestra Alutto, ndr) è la classica buccia di banana su cui si può scivolare, anche se i bolognesi hanno perso, pure in maniera abbastanza vistosa, tutte le ultime partite. «Spero di chiudere la settimana così come è iniziata – prosegue il tecnico giallonero -. Prima con Scirea e poi contro i Tigers abbiamo raggiunto un piccolo grande record. Il Ghepard ce la metterà tutta, è un po’ all’ultima spiaggia. E dire che ha comunque alcuni giocatori da non sottovalutare: Beccaletto (che contro di noi ha sempre tirato fuori prestazioni niente male), Ghedini, Tattia, Sandrolini, Millina. In più, rispetto all’andata, ha aggiunto Cempini, Rizzati e Romagnoli. Poi c’è Fantuzzi, un giovane piuttosto promettente proveniente da Scirea che contro Ozzano, nell’ultima partita, ne ha fatti 16».
L’aria della vetta non può e non deve fare male alla Virtus, ma Alfieri mette in guardia i suoi: «Siamo la capolista, dobbiamo giocare da prima in classifica. Spero di non vedere sufficienza nel gioco o nell’approccio. Dovremo essere cinici e concreti. Anche perché le nostre avversarie sono ancora tutte lì…». Quanto è vero: quattro squadre in due punti, con Ferrara, staccata di quattro, pronta ad approfittare di qualunque passo falso. «A sei partite dalla fine è ancora tutto in gioco. Gli scontri diretti con Reggio Emilia e Piacenza (che tra l’altro si affronteranno in questo turno) saranno decisivi». Ma per ora testa al Ghepard.

BolognaBasket.it © 2000 - 2015 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica riservata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: