Una partita da vincere, semplicemente. La partita di domenica contro Recanati, in orario canonico (ore 18) – è principalmente questo. Il calendario da qui a fine regular season presenta sfide esterne molto impegnative, mentre quelle casalinghe sono sulla carta abbordabili. I bianconeri dovranno fare in modo che la carta si trasformi in realtà, giocando con concentrazione e attenzione, come d’altronde è sempre stato fin qui. E magari, se la partita lo permetterà, facendo rifiatare un po’ i giocatori col maggiore minutaggio medio. Uno di questi – Guido Rosselli – è alle prese con un problema al ginocchio, e potrebbe precauzionalmente essere tenuto a riposo. Nel caso, ci saranno più spazio e responsabilità per gli altri, giovani compresi e in particolare per Tommaso Oxilia.

Recanati, quindi. Dodici sconfitte consecutive dopo il gol dell’esordio, poi un attimo di ripresa (5-3 il parziale di inizio inverno) ma un nuovo recente tracollo, con tre KO di fila compreso quello, sanguinosissimo, contro Forlì – anche essa in serie negativa più o meno dai tempi del Cretaceo – in casa domenica scorsa. Da qui l’ultimo posto, con effetto Erik Rush esaurito malgrado l’ex Ferrara viaggi a 15+10. Serve comunque attenzione anche verso l’altro americano Bader (16 di media), verso il tiro di Federico Loschi, e contro l’ex Fortitudo Gennaro Sorrentino. Per il resto, classico testa-coda da non prendere assolutamente sottogamba.

BolognaBasket.it © 2000 - 2015 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica riservata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: