Domani sera a Ferrara Alessandro Amici farà il suo debutto con la maglia della Fortitudo dopo le due giornate di squalifica.
Ecco un estratto delle sue parole al Resto del Carlino.

Sarà una partita ricca di emozioni: a Ferrara ci ho giocato, ritrovo il coach che ho seguito nelle ultime tre stagioni e sarà la prima con la maglia della Fortitudo.

Sul ritenere la squalifica un atto ingiusto. Sì, è stato tutto montato dalla Virtus e sono stati riportati fatti che non corrispondono alla realtà. Credo che queste motivazioni siano più che sufficienti e più che viverla ingiustamente è una cosa che continua a farmi arrabbiare. Sono convinto che prima o poi le ingiustizie tornano indietro.

Sulla Fortitudo. E’ una squadra con tanto talento ed esperienza, che ha davanti un cammino molto lungo perchè finora non è mai stata al completo. Ci vorrà del tempo per vedere la vera Fortitudo anche perchè abbiamo ancora tanti infortunati, sebbene si sia già vista una squadra con tanto carattere, talento ed esperienza.

Sul tipo di contributo che Amici potrà dare, carattere, esperienza o talento. Spero tutto. Ma il carattere è la cosa che posso imprimere di più alla squadra.

Che tipo di partita sarà Ferrara-Fortitudo. Per loro è un derby, per noi una partita importante. E’ sentita da ambo le parti e penso che giocheranno con il coltello tra i denti perchè arrivano da una brutta sconfitta a Imola e vorranno riscattarsi in casa.

Su Martelossi. In questi tre anni per me è stato come un secondo papà, per cui non posso parlarne che bene. La grande umanità è la cosa che colpisce. Sa metterti a tuo agio e in A2 ha sempre allenato squadre di alto livello, a dimostrazione del suo valore.

Su Boniciolli. A causa di qualche problema fisico mi alleno col gruppo da 10 giorni. E’ un allenatore con cui mi trovo bene e questa pazzia che descrivono tutti non l’ho vista, così come nessuno ha visto la mia. Questo per dire che molte volte le cose vengono fomentate. A me piace molto e per lui posso spendere solo parole positive.

Sull’aspettarsi 5mila fortitudini a Rimini. No, sono rimasto stupito. Questa è la dimostrazione che l’ambiente Fortitudo sposta e può rendere noi giocatori orgogliosi. Se hai cinque marce, il pubblico è la sesta che ti permette di dare quel quid in più.

L’obiettivo di Amici. L’obiettivo è arrivare in A con la Fortitudo e giocare in A con la Fortitudo.

BolognaBasket.it © 2000 - 2017 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica riservata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: