La FIP – secondo quanto riporta Spicchi D’Arancia, vorrebbe regolamentare i contratti di immagine, e inserirli tra gli adempimenti soggetti alle verifiche Comtec. Al momento il Regolamento Esecutivo Settore Professionistico (art. 1 bis, comma 3) vieterebbe la stipula di accordi al di fuori dagli accordi collettivi stabiliti con la GIBA, con sanzioni previste da 3 mesi a 3 anni per l’atleta e multa da 20 a 100mila euro per la società (secondo l’art. 50 del Regolamento di Giustizia). L’ipotesi in fase di discussione prevederebbe la regolarizzazione dei contratti di immagine e il loro deposito, con importi al massimo del 20% rispetto al totale dello stipendio.
Al momento in caso di “lodo FIBA” al BAT per mancate spettanze fuori da quanto depositato in Lega (a Cantù – sempre secondo Spicci – potrebbero arrivare quelli di Zabian Dowdell e JaJuan Johnson relativi alla stagione scorsa) l’unica sanzione è il blocco dei tesseramenti in entrata, ed eventualmente la mancata ammissione al campionato nella stagione successiva. In caso di regolamentazione, invece, la Federazione avrebbe il margine per intervenire con maggiore tempestività in caso di problemi.

CategoryAltri Argomenti

BolognaBasket.it © 2000 - 2018 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: